• ++39 347 0892378
  • associazioneculturalemalik@gmail.com

Con “Cammini di Barbagia. Idee di sviluppo per itinerari culturali e ambientali” hanno preso il via i webinar del progetto “ITACA”

Con “Cammini di Barbagia. Idee di sviluppo per itinerari culturali e ambientali” hanno preso il via i webinar del progetto “ITACA”

Associazione Malik No Comment
Ringraziamo tutti i relatori che hanno partecipato all’ evento, regalandoci proposte e idee concrete e sostenibili, e soprattutto dimostrando nella realtà il potenziale del nostro progetto.
Durante il webinar sono stati presentati due cammini da sviluppare nel nostro territorio: 👉🏻Valeria Sanna e 👉🏻Amos Cardia hanno parlato del “Cammino di Ospitone”, mentre  Paolo Mulas ha illustrato il progetto “Le vie dei sei laghi”.
È intervenuto anche l’ emigrato Stefano Zedde, vicedirettore della camera di Commercio italiana in Polonia, che ha spiegato in che modo la Barbagia può rinnovarsi e aprirsi ai mercati esteri.
Infine, abbiamo avuto il piacere di sentir parlare di ECONOMIA DELLA BELLEZZA attraverso le riflessioni e i consigli del Dottor Federico Massimo Ceschin, segretario generale di “Cammini d’Europa”, e presidente nazionale di SIMTUR.
Ricordiamo che i nostri webinar serviranno per l’ elaborazione di strategie di sviluppo locale, in linea con le politiche di coesione europee , perciò le tematiche verranno ulteriormente approfindite con interviste ad esperti e amministratori del territorio.
È possibile rivedere la diretta nel nostro canale YouTube
Vi diamo appuntamento al prossimo webinar ricordando le parole del grande Adriano Olivetti su “le piccole patrie”:
“Concrete, visibili, tangibili, né troppo grandi né troppo piccole, territorialmente definite, capaci di dare a tutte le attività quell’ indispensabile coordinamento, quell’ efficienza, quel rispetto della personalità umana, della cultura e dell’ arte che la civiltà dell’uomo ha realizzato nei suoi luoghi migliori”.

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

La nostra mission è tradurre e integrare l’identità locale in una visione globale

Operiamo in ambito socio-culturale con un occhio di riguardo alle opportunità per i giovani in Europa