I libri aiutano a leggere il mondo ad Ollolai durante Autunno in Barbagia

Senza categoria
12301522_957752714309617_7347961428718251827_nIl progetto itinerante di invito alla lettura, organizzato dall’Associazione Culturale Malik, giunge quest’anno alla sua sesta edizione, dedicata al racconto del mondo del lavoro, attraverso diverse forme di narrazione: dalla letteratura propriamente detta al giornalismo, dalla fotografia alla musica. Dopo diversi appuntamenti a Cagliari sarà ospite della manifestazione – Cortes Apertas – Autunno in Barbagia – il 28 e il 29 novembre, a Ollolai, con una serie di attività inserite nel progetto I LIBRI AIUTANO A LEGGERE IL MONDO, in questa occasione continua la promozione di Heroes 20.20.20 (hwww.heroes202020.eu), una serie di incontri, presentazioni e proiezioni sulla sostenibilità ambientale, sull’economia solidale, sulle soluzioni eco-compatibili, sulle azioni di risparmio ed efficientamento energetico attive e disponibili in Sardegna – che proseguiranno per tutto il mese di dicembre – promosso dalla Fondazione Sardegna Film Commission, Sardegna Ricerche e dell’Assessorato all’Industria della Regione Sardegna – Servizio Energia. 12244689_1054395177925386_4572331061493684280_o L’obiettivo di Heroes 20.20.20 è a progetti inediti e sperimentali, un’occasione di investimento su nuove forme di comunicazione, attraverso originali prodotti audiovisivi destinati al grande pubblico; cinema, TV e web series diventano mezzo per diffondere e consolidare buone pratiche ecosostenbili delle filiere isolane coinvolte e occasione per innescare un sistema virtuoso di investimenti nei rispettivi comparti. Programma delle due giornate Sabato 28 Novembre alle ore 9:30 – presso il Saloncino Parrocchiale, via Riu Mannu Tavola rotonda tra esperti del settore caseario – IL PATTO DEL LATTE – per confrontarsi sull’importanza di fare rete nel lavoro e nelle produzioni locali. Interverranno Efisio Arbau sindaco di Ollolai, Javier Caìnzos sindaco di Curtis (Galizia), Romano Salvatore Palitta presidente del Consorzio per la Tutela del formaggio Pecorino, Salvatore Sedda amministratore del caseificio Sepi Formaggi, Gaetano Ledda consigliere regionale membro della Commissione Agricoltura, Luca Saba direttore di Coldiretti Sardegna, Battista Cualbu presidente di Coldiretti Sardegna, Gianni Battacone ricercatore dipartimento di agraria Università di Sassari. Alle ore 16:00 presso il Palazzo Comunale, via Mazzini 1 L’operatrice Rosangela Sedda, in tema con le iniziative di lettura e della diffusione delle buone pratiche per il rispetto dell’ambiente propone un laboratorio dal titolo IL VIAGGIO DI OSPITONE, di lettura, creatività e sensibilizzazione all’utilizzo di materiali naturali, in particolare della lana di pecora sarda. Il laboratorio parte dai libri che narrano la leggenda del Re Ospitone. Domenica 29 Novembre, alle ore 10:30 presso il Saloncino Parrocchiale, via Riu Mannu verrà presentato IL CAMMINO DI OSPITONE RE DEI PASTORI, un itinerario storico, culturale, ambientale e religioso che traccia idealmente i percorsi del condottiero barbaricino e unisce le tre Barbagie di Ollolai, Belvì e Seulo. Con Efisio Arbau sindaco di Ollolai, Sebastiano Casula sindaco di Belvì, Enrico Murgia sindaco di Seulo, Paolo Mulas guida Ambientale dell’agenzia Barbagia Non Limits, modera Valeria Sanna dell’Associazione Malik. La presentazione sarà arricchita dalle letture dell’attrice Gisella Vacca. Alle ore 16.00, presso il Saloncino Parrocchiale, via Riu Mannu verrà presentato pubblicamente il progetto Heroes 20.20.20, promosso dalla Fondazione Sardegna Film Commission e dall’Assessorato all’Industria della Regione Sardegna – Servizio Energia, per informare i cittadini sulle azioni di risparmio ed efficientamento energetico attive e disponibili in Sardegna In questa particolare occasione seguirà la proiezione della puntata pilota della serie web KUILES dal titolo IL FILO DI LANA Regia di Tomaso Mannoni Prodotto da Ombre Rosse Cast: Nunzio Caponio, Federico Saba, Valentina Sulas, Roberto Boassa, Gianfilippo Grasso Sinossi Nella puntata pilota la vita dei due protagonisti, pastori di un ovile, tranquillamente scandita da una cronica e sgangherata immaginazione del pastore più anziano, viene scombussolata da un compaesano che vuole utilizzare la lana delle pecore nell’ambito edile. Una storia che prende spunto dalle problematiche legate al risparmio energetico e che attraverso una commedia ai confini tra il reale e il mistico vuole porre l’accento sulle qualità e le nuove applicazioni tecnologiche della lana di pecora sarda. Saranno presenti il regista Tomaso Mannoni e l’attore Roberto Boassa

Il progetto itinerante di invito alla lettura, organizzato dall’Associazione Culturale Malik, giunge quest’anno alla sua sesta edizione, dedicata al racconto del mondo del lavoro, attraverso diverse forme di narrazione: dalla letteratura propriamente detta al giornalismo, dalla fotografia alla musica. Dopo diversi appuntamenti a Cagliari sarà ospite della manifestazione – Cortes Apertas – Autunno in Barbagia […]

Seulo paese rurale di giovani e centenari

Senza categoria
Il progetto “JOVENES RURALES EN ACCIÓN” è uno scambio giovanile bilaterale che ha coinvolto 20 giovani sardi e spagnoli con età compresa tra i 18 ed i 30 anni e 4 Group leader. Le attività si sono svolte a Seulo dal 7 al 14 novembre 2015 e sono consistite in forum di discussione, giochi di ruolo, laboratori, tavole rotonde, seminari, incontri con gli imprenditori e le istituzioni, attività di team building, visite guidate e serate multiculturali. 12196024_10153479729241704_6438703012703785258_n La prima giornata è stata dedicata all’accoglienza, i saluti istituzionali del Sindaco, Enrico Murgia, la presentazione del programma, le attività ed i partecipanti. Ai partecipanti è stato consegnato un Welcome kit, contenente materiale informativo sul progetto ed il territorio. E’ stata fatta, inoltre, una valutazione iniziale per capire quali fossero le aspettative e le paure dei partecipanti. Tra le principali aspettative la conoscenza, la collaborazione, nuove amicizie, imparare la lingua e conoscere una nuova cultura e nuovi punti di vista. Tra le paure principali la timidezza, la lingua e la comprensione reciproca. La mattina del secondo giorno è stata dedicata alla presentazione del territorio di Seulo, il GAL Terras de Compostela e l’Associazione Malik.11229709_10208417276177945_3633359783681644044_o I giovani hanno partecipato ad un moving debate (dibattito itinerante) sullo sviluppo rurale, spostandosi (e motivando i loro spostaenti) a seconda del fatto che fossero d’accordo, non d’accordo o indecisi. Tra le affermazioni su cui ai giovani veniva richiesto di esprimersi (Sono d’accordo, non sono d’accordo, Non so, Dipende): • Living in a rural area has several positive aspects • The role of young people is very important in the process of Rural development • Young people should leave the rural centres and go to the big cities, where it is easier to find a job Nel pomeriggio i partecipanti hanno visitato Su Stampu ‘e su Turrunu, una singolare cascata immersa nel verde fitto della foresta di Addolì al confine tra i territori di Seùlo e Sadali, e Sa ‘Omu ‘e Janas, una grotta carsica situata anch’essa nella foresta di leccio di Addolì.11693911_10153483929931704_5510352566605196283_n La mattina del 9 novembre i giovani partecipanti seulesi e galiziani hanno incontrato gli studenti delle scuole superiori. All’incontro hanno partecipato e sono intervenuti rappresentanti del GAL Terras de Compostela (Carlos Martinez Carillo, Presidente del GAL), Associazione Malik (Valeria Sanna, Vice-presidente), Comune di Seulo (Orlando Carcangiu, Sindaco di Isili e Presidente della Comunità Montana), Istituto Superiore (Giulio Anedda, Dirigente scolastico del Liceo Scientifico Pitagora), Comune di Genoni (Roberto Soddu, Sindaco di Genoni e Vice-Presidente della Comunità Montana, Insegnanti, Group leader e parecipanti. I giovani hanno, successivamente, fatto visita alla sede della Comunità Montana Sarcidano Barbagia di Seulo dove la Responsabile del Servizio Sviluppo Economico e Territorio, Elisabetta Tuveri, ha illustrato il funzionamento e la composizione dell’ente.12188089_10208417281778085_9211967129453238318_o Le attività si sono spostate, dunque, presso la sede comunale di Isili, dove il Sindaco ha dialogato con i giovani e guidato, insieme al Vice-Sindaco ed il Responsabile del Servizio Biblotecario, Sandro Ghiani, tra le bellezze del Museo per l’Arte del Rame e del Tessuto, ospitato nell’antico Convento dei Padri Scolopi risalente al XVII secolo. Nel pomeriggio è stata fatta una valutazione intermedia (molto positiva) e, successivamente, ha avuto luogo l’incontro tra il GAL Terras de Compostela ed il GAL Sarcidano Barbagia di Seulo. I due GAL si sono confrontati sui risultati della vecchia programmazione, i tempi della nuova ed il tipo di Misure attuate e attuabili in ciascuna regione. Il quarto giorno gli operatori della Cooperativa Ecomuseo dell’Alto Flumendosa hanno organizzato e coordinato una visita guidata a “Sa Stiddiosa”, una straordinaria piscina dell’alta valle del Flumendosa ubicata tra i territori di Seulo e Gadoni, caratterizzata da una singolare cascata di circa venti metri.12196274_10153479737066704_594552290355849714_n L’escursione si è conclusa con un laboratorio sulla lavorazione del formaggio, che ha avuto luogo presso i caprili di Nusaunnu. La sera, durante la serata interculturale, i partecipanti spagnoli hanno avuto modo di assaporare i cibi, le bevande, la musica ed i costumi tipici di Seulo e della Sardegna. L’11 novembre è stato il giorno dell’incontro intergenerazionale tra i bambini della scuola di Seulo, i giovani partecipanti e un’anziana del paese, Glida Lai, che ha raccontato alcune “storie rurali”. L’incontro, organizzato da Pino Ledda e coordinato da Valeria Sanna, ha permesso ai partecipanti di confrontarsi su alcune tematiche di ieri e oggi. L’incontro è stato l’occasione per presentare il progetto Heroes 20.20.20, promosso dalla Fondazione Sardegna Film Commission e dall’Assessorato all’Industria della Regione Sardegna – Servizio Energia, che si propone di informare i cittadini sulle azioni di risparmio ed efficientamento energetico attive e disponibili in Sardegna.12208415_10153483933361704_2222379915049076048_n12235098_10153479749676704_2689960504394329109_n Nel pomeriggio sono stati realizzati due laboratori del Gusto offerti dall’Agenzia Laore: i giovani hanno imparato ad assaporare e riconoscere diversi tipi di miele e pane, acquisendo nel contempo maggiori informazioni sul processo di produzione e trasformazione. Il sesto giorno i giovani hanno effettuato una SWOT Analysis dei loro territori di provenienza (in riferimento all’obiettivo “Sviluppo di un turismo rurale”) e, successivamente, individuato i punti di forza, debolezza le opportunità e le minacce comuni. Tra i punti di forza comuni alla Barbagia di Seulo e alla Galizia: • Ospitalità • Cibo buono e genuino • Patrimonio culturale, artistico e religioso Tra i punti di debolezza comuni alla Barbagia di Seulo e alla Galizia: • Scarsa promozione del territorio • Scarsaconoscenza della lingua inglese • Campanilismo • Individualismo Tra le opportunità comuni: • Aumento di interesse dei turisti verso le aree rurali (natura, cultura, gastronomia), anche in ragione della crisi economica (nelle aree rurali il costo della vita è più basso) • Sinergia tra i vari enti del territorio • Fondi UE, nazionali e regionali Tra le minacce comuni: • Clima • Poco rispetto per l’ambiente e la cultura locale da parte dei turisti. 11257144_10153486267546704_4579399352905955833_o Da qui sono partiti per realizzare le cinque idee progettuali che sono state presentate il giorno successivo durante il seminario. Nel pomeriggio il gruppo è stato ospite del Comune di Genoni e della Cooperativa Giunone. I partecipanti hanno avuto modo di apprezzare la Giara, il Museo del Cavallino della Giara ed il Paleo Archeo Centro, un museo di nuova concezione, dinamico e strettamente legato al territorio che lo circonda. L’ultimo giorno è stato dedicato al Seminario organizzato dalla Cooperatova Ecomuseo dell’Alto Flumendosa e all’incontro sul Cammino di Ospitone organizzato da Malik. Di mattina si sono susseguiti interventi del Sindaco, rappresentanti dell’Eco-Museo, studiosi du fenomeni socio-demografici, imprenditori locali e rappresentanti del GAL e dell’Associazione Culturale Malik. I giovani partecipanti sardi e spagnoli hanno presentato le loro idee progettuali finalizzate allo sviluppo del turismo rurale in Galizia e Sardegna e ricevuto lo Youthpass, un attestato di partecipazione che certia i risultati di apprendimento ottenuti.12235014_10153483927786704_4101591897911530989_n Nel pomeriggio ha avuto luogo la presentazione dell’idea progettuale alla base del protocollo di intesa firmato dai Comuni di Seulo, Belvì e Ollolai e Malik: il Cammino di Ospitone. L’incontro, coordinato da Valeria Sanna, è stato preceduto dalle letture dell’attrice Gisella Vacca e ha visto gli interventi di Amos Cardia, Efisio Arbau (Sindaco di Ollolai), Enrico Murgia (Sindaco di Seulo) e Maurizio Cadau (Vice-sindaco di Belvì). Al termine dell’incontro ha avuto luogo una degustazione di formaggi coordinata da Slow Food. La serata si è chiusa con le danze ed i costumi tipici della Galizia.12240832_10153486255441704_490753532262025731_o La valutazione finale complessiva del progetto (partecipanti, organizzatori e comunità ospitante) è stata più che soddisfacente. Report realizzato da Claudia Sedda

Il progetto “JOVENES RURALES EN ACCIÓN” è uno scambio giovanile bilaterale che ha coinvolto 20 giovani sardi e spagnoli con età compresa tra i 18 ed i 30 anni e 4 Group leader. Le attività si sono svolte a Seulo dal 7 al 14 novembre 2015 e sono consistite in forum di discussione, giochi di […]

a Seulo uno scambio giovanile per promuovere l’imprenditorialità rurale

Senza categoria
L’Associazione Culturale Malik in collaborazione con la cooperativa Ecomuseo del Flumendosa da domani 7 al 14 novembre 2015, nello spirito della collaborazione tra progetti e della circolazione delle idee e delle esperienze, propone l’incontro tra le attività del progetto europeo JOVENES RURALES EN ACCIÓN, della manifestazione di promozione della lettura itinerante I LIBRI AIUTANO A LEGGERE IL MONDO IL LAVORO NEL CUORE. JOVENES RURALES EN ACCIÓN, coordinato dal Gruppo di Azione Locale Terras de Compostela, in partenariato con il Comune di Seulo, è cofinanziato dal Programma Erasmus+ (KA1) e dal comune stesso. Si tratta di uno scambio giovanile bilaterale che coinvolge ragazzi sardi e spagnoli, in età compresa tra i 18 ed i 30 anni e 4 Group leader. digital_159708 Le attività si svolgeranno a SeulodownloadSviluppo-Rurale-Media e consisteranno in forum di discussione, giochi di ruolo, laboratori con l’Agenzia Regionale Laore, iniziative di divulgazione della nuova politica comunitaria in materia di sviluppo rurale e agricoltura, seminari, incontri con gli imprenditori e le istituzioni, attività di team building, visite guidate e serate multiculturali. Il tutto per promuovere l’imprenditorialità giovanile nelle aree rurali, facilitare spazi di incontro e dialogo sul tema dello sviluppo rurale, permettere ai giovani di familiarizzare con i programmi e le politiche europee in favore dei giovani e dello sviluppo rurale, stimolare la cittadinanza attiva e lo spirito imprenditoriale dei giovani. L’incontro con le attività del progetto di promozione della lettura I LIBRI AIUTANO A LEGGERE IL MONDO, finanziato nell’ambito della L.R. n. 14 del 20/09/2006, art. 21 comma 1 lett. m) (Contributi per la realizzazione di progetti di promozione della lettura e festival letterari di interesse regionale, nazionale e internazionale), è in piena sintonia, dato che nella VI edizione pone al centro dell’articolato programma una delle dimensioni più importanti della vita, quella del Lavoro. Per provare a rivalutarne il carattere generativo, la dimensione vitale in cui precipitano passioni, ideali, sogni. “Il Lavoro nel cuore” (sottotitolo dell’edizione), inteso cioè in una più alta accezione, come vocazione, strumento di emancipazione sociale e individuale, possibile fonte di piacere.

L’Associazione Culturale Malik in collaborazione con la cooperativa Ecomuseo del Flumendosa da domani 7 al 14 novembre 2015, nello spirito della collaborazione tra progetti e della circolazione delle idee e delle esperienze, propone l’incontro tra le attività del progetto europeo JOVENES RURALES EN ACCIÓN, della manifestazione di promozione della lettura itinerante I LIBRI AIUTANO A […]

Il cammino di Ospitone: le “capitali” delle tre Barbagie e Malik firmano un protocollo intesa

Senza categoria
12106878_10207941836372979_7375141274703846170_n I Comuni di Ollolai, Belvì e Seulo, unitamente all’associazione Malik, lunedì mattina hanno sottoscritto presso il municipio di Ollolai un protocollo di intesa per la realizzazione di un progetto da definire con un accordo di programma, ai sensi dell’art. 34, D.lgs. n. 267/2000. Il progetto consiste nell’organizzazione e gestione di un itinerario storico, archeologico, culturale, ambientale e religioso denominato “Cammino di Ospitone: il Re dei pastori”. I tre sindaci, Efisio Arbau, Sebastiano Casula ed Enrico Murgia, intendono realizzare e rendere operativo già nella prima metà del 2016 un itinerario che unisca le tre Barbagie di Ollolai, Belvì e Seulo, dove, secondo la tradizione, si colloca geograficamente la figura di Ospitone, personaggio storico del VI secolo che Papa Gregorio Magno ed i suoi inviati individuarono come il capo dei Barbaricini, descrivendolo come un autorevole personaggio convertitosi al cristianesimo. Chiamato “i12170755_10207936615002448_786505260_nl Re dei Pastori” da Salvatore Cambosu nel libro Miele amaro, Ospitone ha sicuramente avuto un ruolo fondamentale nella cristianizzazione delle popolazioni barbaricine. L’itinerario collegherà le antiche “capitali” di Ollolai, di Belvì e Seulo attraverso un percorso, da concordare con le altre comunità interessate, che unisca i principali centri di interesse identitari, archeologici, storici, culturali, ambientali e religiosi delle tre Barbagie, valorizzando e promuovendo in chiave turistica l’importante patrimonio materiale e immateriale. L’Associazione Malik, che ha ideato l’itinerario proponendolo alle tre amminsitrazioni comunali, avrà un ruolo di guida e coordinamento all’interno del partenariato.

I Comuni di Ollolai, Belvì e Seulo, unitamente all’associazione Malik, lunedì mattina hanno sottoscritto presso il municipio di Ollolai un protocollo di intesa per la realizzazione di un progetto da definire con un accordo di programma, ai sensi dell’art. 34, D.lgs. n. 267/2000. Il progetto consiste nell’organizzazione e gestione di un itinerario storico, archeologico, culturale, […]

selezione di giovani a Seulo – Progetto Europeo: JOVENES RURALES EN ACCIÓN

Senza categoria
1948132_10204653097076552_6766006135192228510_n L’Associazione Culturale Malik SELEZIONA 10 giovani per la partecipazione al progetto europeo JOVENES RURALES EN ACCIÓN che si svolgerà a Seulo dal 7 al 14 novembre 2015. LOCANDINA BANDO SELEZIONE JOVENES RURALES EN ACCION_001 Il progetto, coordinato dal Gruppo di Azione Locale Terras de Compostela in partenariato con il Comune di Seulo e l’Associazione Culturale Malik, è finanziato dal Programma Erasmus+ (KA1) e co-finanziato dal Comune di Seulo. FINALITA’ DEL PROGETTO Il progetto “JOVENES RURALES EN ACCIÓN” (Giovani rurali in azione) è uno scambio giovanile bilaterale che coinvolge 20 giovani sardi e spagnoli con età compresa tra i 18 ed i 30 anni e 4 Group leader. Il progetto rientra nell’azione chiave 1 Erasmus+, il programma dell’Unione europea per l’Istruzione, la Formazione, la Gioventù e lo Sport 2014-2020. Le attività si svolgeranno a Seulo dal 7 al 14 novembre 2015 e consisteranno in forum di discussione, giochi di ruolo, laboratori, presentazione della nuova politica comunitaria in materia di sviluppo rurale e agricoltura, tavole rotonde, seminari, incontri con gli imprenditori e le istituzioni, attività di team building, visite guidate e serate multiculturali. Obiettivi del progetto sono: -promuovere l’imprenditorialità giovanile nelle aree rurali; -facilitare spazi di incontro e dialogo sul tema dello sviluppo rurale; -permettere ai giovani di familiarizzare con i programmi e le politiche europee in favore dei giovani e dello sviluppo rurale; -stimolare la cittadinanza attiva e lo spirito imprenditoriale dei giovani; -migliorare le competenze linguistiche dei giovani; -creare una coscienza europea tra i partecipanti Le metodologie utilizzate saranno non formali, creative, innovative, partecipative e basate sul learning by doing. REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE Requisiti essenziali per la partecipazione sono: ● età compresa tra i 18 (compiuti) ed i 30 anni (compiuti o da compiere nel 2015); ● residenza o domicilio in un’area rurale della Sardegna; ● forte motivazione; ● interesse per i temi dello sviluppo rurale e dell’ imprenditorialità. Requisiti preferenziali sono: ● conoscenza della lingua inglese e/o spagnola; ● residenza o domicilio presso il Comune di Seulo; ● Titolo di studio (Diploma o Laurea). DIRITTI E DOVERI DEI PARTECIPANTI I partecipanti hanno diritto a: -partecipazione gratuita a tutte le attività; -pranzo e cena gratuite. Sono a carico dei partecipanti le spese sostenute per raggiungere i luoghi in cui le attività avranno luogo (Seulo). MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE Per candidarsi è sufficiente compilare e ed inviare via email all’indirizzo mobility@eubridge.eu ENTRO E NON OLTRE le ore 12 del 28 OTTOBRE 2015 il modulo allegato al presente bando (ALLEGATO A) e copia di un documento di identità in corso di validità. Per ogni ulteriore chiarimento è possibile rivolgersi ai seguenti recapiti: Tel: 340/6894417 Email: associazioneculturalemalik@gmail.com; mobility@eubridge.eu ALLEGATO A_JOVENES RURALES EN ACCION

L’Associazione Culturale Malik SELEZIONA 10 giovani per la partecipazione al progetto europeo JOVENES RURALES EN ACCIÓN che si svolgerà a Seulo dal 7 al 14 novembre 2015. Il progetto, coordinato dal Gruppo di Azione Locale Terras de Compostela in partenariato con il Comune di Seulo e l’Associazione Culturale Malik, è finanziato dal Programma Erasmus+ (KA1) […]

Belvì promuove il teatro con Malik e Gisella Vacca

Senza categoria
32 a copia51 copia42 copia40 b copia A Belvì, il 3 ottobre scorso, presso la Stazione Ferroviaria Belvì-Aritzo, è stato rappresentato l’esito scenico del laboratorio teatrale promosso dall’associazioen Malik in collaborazione con il comune di Belvì e la Cooperativa Sociale Onlus Barbagia-Mandrolisai. Il laboratorio, condotto dalla regista Gisella Vacca, ha preso avvio nel mese di maggio e si è sviluppato nell’arco dell’estate, con due incontri settimanali, per un totale di circa centodieci ore; vi hanno partecipato 15 persone, tra adulti, giovani e bambini, nove dei quali sono andati in scena il 3 ottobre scorso. Lo spettacolo, ideato e diretto dalla stessa regista, è tratto dall’Antologia di Spoon River, di Edgar Lee Masters e ha avuto come naturale scenografia la suggestiva cornice della stazione ferroviaria, che l’ARST Gestione FdS ha messo a disposizione per l’allestimento. Il progetto è stato uno degli eventi dell’associazione Malik nell’ambito della manifestazione “I libri aiutano a leggere il mondo”, alla sua VI edizione. A interpretare i vari spiriti, che nei versi di Edgar Lee Masters raccontano le loro trascorse esistenze terrene nel villaggio lungo il fiume Spoon, una eccezionale maggioranza femminile. In scena: Adriana Casula, Maria Antonietta Masala, Maria Teresa Melis, Olga Mura, Tina Murru, Giovanna Pintore, Elvia Poddie e Michele Poddie, assistente alla regia Giulio Poddie, organizzazione a cura di Valeria Sanna.

A Belvì, il 3 ottobre scorso, presso la Stazione Ferroviaria Belvì-Aritzo, è stato rappresentato l’esito scenico del laboratorio teatrale promosso dall’associazioen Malik in collaborazione con il comune di Belvì e la Cooperativa Sociale Onlus Barbagia-Mandrolisai. Il laboratorio, condotto dalla regista Gisella Vacca, ha preso avvio nel mese di maggio e si è sviluppato nell’arco dell’estate, […]

UA-27023877-1