• +39 347 0892378
  • associazioneculturalemalik@gmail.com

Un gennaio all’insegna del cinema made in Sardegna per Ollolai, saranno 5 le giornate del progetto “Visioni made in Sardegna”

ollolai-png-a4

Un gennaio all’insegna del cinema made in Sardegna per Ollolai, saranno 5 le giornate del progetto “Visioni made in Sardegna”

Associazione Malik No Comment

 

Saranno cinque ad Ollolai gli appuntamenti del progetto Visioni made in Sardegna”, promosso dalla Fondazione Sardegna Film Commission e realizzato dall’Associazione Malik.

Il progetto prevede la proiezione di 41 opere – tra film, cortometraggi e documentari – che trattano tematiche legate al nostro territorio ma capaci di parlare un linguaggio universale.

Le opere sono quelle realizzate nell’ambito del progetto “Heroes 20.20.20.” (progetto della Sardegna Film Commission dedicato a diffondere e consolidare buone pratiche ecosostenibili) e della rassegna cinematografica “Visioni sarde”, sezione del Festival “Visioni italiane” promosso dalla Cineteca di Bologna la scorsa primavera.

Nel caso di Ollolai, dal 10 al 31 gennaio, presso il Salone Parrocchiale saranno proiettati:

· Il 10 gennaio alle ore 18:00 “L’uomo che comprò la Luna” di Paolo Zucca, che sarà presente alla proiezione, una vera e propria ode alla Sardegna;

· Il 17 gennaio alle ore 18:00 “Ovunque proteggimi” di Bonifacio Angius, la storia di un amore tormentato da un conflitto interiore;

· Il 24 gennaio alle ore 18:00 “La stoffa dei sogni” di Gianfranco Cabiddu, sul naufragio in un’isola-carcere;

· Il 31 gennaio alle ore 18:00 “Fiore gemello” di Laura Luchetti, sulla ricerca di una nuova vita in un altro luogo.

Inoltre il 20 gennaio presso la Scuola Secondaria di Ollolai verranno proiettate diversi audiovisivi realizzati nell’ambito del progetto della Sardegna Film Commission “Heroes 20.20.20., tutti riguardanti tematiche green: The Color of Energy di Gemma Lynch; Può essere! Di Jacopo Cullin,Piccoli; Grandi Eroi di Giorgia Soi; Hansel and Gretel di Matteo Incollu; Ogni cosa al suo posto di Paolo Zucca; La vita in verde di Joe Bastardi; Sei tu il nostro eroe di Michela Anedda.

Alle proiezioni seguirà un dibattito e un laboratorio green, animato dalla creatività e dalle competenze di un artista del riciclo che proporrà la creazione di oggetti di uso quotidiano attraverso tecniche e materiali del riciclo.

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La nostra mission è tradurre e integrare l’identità locale in una visione globale

Operiamo in ambito socio-culturale con un occhio di riguardo alle opportunità per i giovani in Europa

UA-27023877-1

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi