• +39 347 0892378
  • associazioneculturalemalik@gmail.com

News

Le ultime news

66478868_10219481416335266_8908094976034865152_n

ONDATA GIOVANILE IN BARBAGIA

Associazione Malik No Comments

Dal 10 al 17 luglio la comunità di Ollolai ospita uno scambio giovanile internazionale Erasmus+

 

A Ollolai è tutto pronto per WAVES (WE ARE VALUES AND EQUALITY SEEKERS), lo scambio giovanile internazionale finanziato dall’Unione Europea e coordinato dall’Associazione culturale Malik in partenariato con il Comune di Ollolai. Il progetto si realizzerà nella capitale barbaricina dal 10 al 17 luglio e coinvolgerà dodici ragazzi ollolaesi, otto Maltesi e cinque minori stranieri non accompagnati provenienti da Senegal, Mali, Gambia e Costa d’Avorio ed ospitati nei centri di accoglienza gestiti dalla cooperativa sociale Il Sicomoro.

Lo scambio culturale prevede momenti di confronto e riflessione, dibattiti, serate multiculturali, tavole rotonde e incontri con la comunità. L’attività creativa principale è la riqualificazione, attraverso un’opera di Street Art, di una pensilina atta a proteggere le persone che aspettano l’autobus dalla pioggia, il sole e altri agenti atmosferici.

Il murale, affrontando i temi della diversità, solidarietà e dialogo interculturale, svilupperà il pensiero laterale dei partecipanti ed esalterà le loro capacità artistiche. Le mura decorate racconteranno ai passeggeri in attesa, i visitatori ed alla comunità l’esperienza di cooperazione e formazione anche dopo la fine del progetto.

Sabato 13 luglio i giovani stranieri avranno, inoltre, l’opportunità di partecipare al Palio degli Asinelli, lo spettacolo di corse, colori e musica giunto alla sua diciottesima edizione che, per la sua originalità e maestosità, ricorda il famosissimo “Palio di Siena”.

Il titolo del progetto, We are Values and Equality’s Seekers (Siamo richiedenti di valori ed uguaglianza), si riferisce ai valori di solidarietà e uguaglianza dell’Unione Europa, mentre il termine seekers è stato utilizzato come richiamo immediato al tema dei richiedenti asilo (Asylum seekers). L’acronimo WAVES (onde) è riferito ai flussi migratori. Gli obiettivi generali del progetto sono gli stessi del Programma Erasmus+, ovvero promuovere la cittadinanza attiva e la partecipazione dei giovani alla vita democratica in Europa, i valori di solidarietà e inclusione sociale e il dialogo interculturale e migliorare le competenze e le abilità dei giovani e, conseguentemente, la loro possibilità di trovare un’occupazione.

 

66734781_2060410850920459_9208874928797908992_n

Ripartono dalla Serbia le attività internazionali dell’associazione Malik nei Comuni del Bim Taloro

Associazione Malik No Comments

Grazie alla collaborazione con il Comitato delle Associazioni Sarde per la mobilità internazionale (C.A.S.M.I.) e, in particolare, con l’Associazione TDM 2000, quattro giovani barbaricini (tre di Olzai e uno di Gavoi) prenderanno parte al progetto Erasmus+ Fairy tale Genderology, finalizzato a migliorare la posizione della donna a livello europeo in diversi campi e promuovere l’uguaglianza di genere ed il rispetto dei diritti umani.

A Sokobanja (Serbia), dall’8 al 19 Luglio 2019, i quattro giovani parteciperanno a numerose ed interessanti attività basate sull’educazione non formale: le fiabe e le storie, in particolare, saranno un originale strumento di promozione dell’uguaglianza di genere.

Il progetto coinvolge partner provenienti da Italia, Albania, Cipro, Croazia, Francia e Serbia.

46249112_1535107023301143_8849244939008081920_o

L’associazione culturale Malik seleziona 10 giovani di Ollolai per uno scambio giovanile internazionale

Associazione Malik No Comments

L’Associazione Culturale Malik

SELEZIONA

10 partecipanti per il progetto

WAVES (We are Values and Equality Seekers)

Sede delle attività: Ollolai

Date del progetto: 10-17 luglio 2019

Descrizione del progetto:

WAVES (WE ARE VALUES AND EQUALITY SEEKERS) è uno scambio giovanile internazionale coordinato dall’Associazione culturale Malik in partenariato con il Comune di Ollolai e la Cooperativa Sociale Il Sicomoro. Le attività saranno realizzate nel mese di luglio e coinvolgeranno dieci ragazzi sardi, dieci maltesi e cinque minori stranieri non accompagnati ospitati nei centri di accoglienza gestiti dalla cooperativa sociale Il Sicomoro.

Le metodologie utilizzate saranno basate sull’educazione non formale, l’arte e la creatività. E’ prevista, infatti, la realizzazione di un murale che, affrontando i temi della diversità, solidarietà e dialogo interculturale, racconterà ai visitatori ed alla comunità l’esperienza di cooperazione e formazione anche dopo la fine del progetto.

Il titolo del progetto, We are Values and Equality’s Seekers (Siamo richiedenti di valori ed uguaglianza), si riferisce ai valori di solidarietà e uguaglianza dell’Unione Europa, mentre il termine seekers è stato utilizzato come richiamo immediato al tema dei richiedenti asilo (Asylum seekers). L’acronimo WAVES (onde) è riferito ai flussi migratori. Gli obiettivi generali del progetto sono gli stessi del Programma Erasmus+, ovvero promuovere la cittadinanza attiva e la partecipazione dei giovani alla vita democratica in Europa, i valori di solidarietà e inclusione sociale e il dialogo interculturale e migliorare le competenze e le abilità dei giovani e, conseguentemente, la loro occupabilità.

Requisiti:

  • età compresa tra i 14 ed 17anni;
  • forte motivazione;
  • residenza o domicilio a Ollolai

Modalità di candidatura:

 

 SCADENZA: 20 giugno  2019

 

Info: sportelloinspallabim@gmail.com Tel: 340 6894417; 351 5689610; 379 1520374

 

 

AVVISO: avviso-di-selezione-waves

a Dorgali l’Europa è dei giovani

Associazione Malik No Comments

Per il secondo anno consecutivo il Comune di Dorgali aderisce all’iniziativa Sportello in Spalla-Giovani di Dorgali per l’Europa, mirata ad incentivare la partecipazione dei giovani, gli operatori giovanili e gli amministratori locali alle politiche, i progetti ed i programmi europei dedicati al mondo giovanile.

La seconda edizione del progetto sarà inaugurata a Dorgali, presso la Sala Conferenze del Centro Anzianimartedì 28 maggio alle 18.00 e prevede attività di sportello informativo, l’organizzazione e realizzazione di progetti di mobilità di breve e lungo periodo all’estero, la preparazione pre-partenza dei partecipanti, il tutoraggio in itinere e la disseminazione dei risultati al loro rientro. 5-dorgalidscf0487

Promossa dall’Associazione Malik, in partenariato con Eurodesk Italy ed Eurobridge, l’iniziativa Sportello in Spalla-Giovani di Dorgali per l’Europa ha portato, nel 2018, ottimi risultati: primo fra tutti l’approvazione, da parte dell’Agenzia Nazionale per i Giovani, di un progetto Erasmus+ ideato e formulato dai giovani dorgalesi con il supporto e la facilitazione dell’Associazione Malik ed Eurobridge.  Il progetto si intitola Youth, Ecology and Art (YEA) e mira a sensibilizzare, attraverso l’arte, i giovani sul problema dell’inquinamento causato dallo scarso smaltimento dei rifiuti e da una cattiva educazione ambientale. Le attività previste coinvolgono giovani sardi, danesi e rumeni e consistono in dibattiti itineranti, tavole rotonde, serate multiculturali, giornate ecologiche, laboratori artistici e la realizzazione e l’allestimento di una mostra ecologica di opere d’arte create dai giovani, con il supporto di artisti ed artigiani locali, utilizzando materiale di riciclo.

Informazioni:

Web: http://www.associazionemalik.it

Email: sportelloinspallabim@gmail.com

57168354_2279962785584798_6058151344961748992_o

NEI COMUNI DEL CONSORZIO BIM TALORO RIPARTE IL PROGETTO SPORTELLO IN SPALLA

Associazione Malik No Comments

Il Consorzio BIM aderisce, per il secondo anno, a Sportello in Spalla, l’iniziativa promossa dall’Associazione Malik, in partenariato con Eurodesk Italy ed Eurobridge, e mirata a facilitare la partecipazione dei giovani, gli operatori giovanili e gli amministratori locali alle politiche, i progetti ed i programmi europei dedicati al mondo giovanile.

L’incontro di presentazione dell’iniziativa si terrà a Gavoi, presso la Sala Consiliare (Piazza Santa Croce, 1), mercoledì 22 maggio alle 18.00. In tale occasione saranno presenti anche le volontarie Erasmus+ che, da oltre otto mesi, vivono e prestano servizio a Gavoi e Ollolai.

Attuato con successo nei Comuni del Sarcidano, della Barbagia di Seulo, del Guilcier e di Dorgali, tra il 2017 ed il 2018 Sportello in Spalla aveva raggiunto ottimi risultati anche nei tredici comuni del Consorzio BIM Taloro (Austis, Desulo, Fonni, Gavoi, Lodine, Mamoiada, Ollolai, Olzai, Orgosolo, Ovodda, Teti, Tiana e Tonara): ventitré giovani e operatori giovanili partiti per esperienze di mobilità internazionale di breve o lunga durata; sette giovani sardi coinvolti in uno scambio giovanile internazionale realizzato tra Fonni e Mamoiada; otto giovani coinvolti nel laboratorio di Capacity Building ed Europrogettazione Giovani in Europa; un progetto Erasmus+ sul tema della diversità e della disabilità ideato, formulato e trasmesso all’Agenzia Nazionale per i Giovani.

L’iniziativa prevede l’attivazione di un’antenna informativa Eurodesk, l’organizzazione e realizzazione di progetti di mobilità di breve e lungo periodo all’estero, la preparazione pre-partenza dei partecipanti, il tutoraggio in itinere, la disseminazione dei risultati al loro rientro e la realizzazione di un laboratorio di Capacity building e progettazione dal basso finalizzato alla ideazione e formulazione di idee progettuali da presentare all’Agenzia Nazionale per i Giovani nell’ambito dei Programmi Erasmus+ e Corpo Europeo di Solidarietà.

Il progetto è finanziato dal Consorzio BIM Taloro e dall’Assessorato alla Pubblica istruzione della Regione  Sardegna.

4-final-bim-nou

 

 

 

59305906_2020130971615114_8240876694274048000_o

L’Unione dei Comuni del Guilcier vince la sua scommessa sulle Politiche Giovanili e la mobilità internazionale

Associazione Malik No Comments

Il 9 maggio, in occasione della Festa dell’Europa, saranno presentati i risultati di un anno di “Sportello in Spalla”

 

Giovedì 9 maggio, alle ore 18, presso l’Agorà di Abbasanta, saranno presentati alla comunità i risultati di Sportello in Spalla, il progetto su cui, poco più di un anno fa, gli amministratori del Guilcier hanno deciso di scommettere.

L’iniziativa, promossa dall’Associazione Malik in partenariato con Eurodesk Italy ed Eurobridge e finanziata dall’Unione dei Comuni del Guilcer e dalla Regione Sardegna, è consistita nell’attivazione di un’antenna informativa Eurodesk, l’organizzazione e realizzazione di progetti di mobilità di breve e lungo periodo all’estero, la preparazione pre-partenza dei partecipanti, il tutoraggio in itinere, la capitalizzazione dei risultati al loro rientro e la realizzazione di un laboratorio di Capacity building e progettazione dal basso finalizzato alla ideazione e formulazione di idee progettuali da presentare all’Agenzia Nazionale per i Giovani nell’ambito del Programma Erasmus+.

I numeri hanno ripagato la fiducia degli amministratori di Abbasanta, Aidomaggiore, Boroneddu, Ghilarza, Norbello, Paulilatino, Sedilo, Soddì e Tadasuni: sono stati realizzati oltre 60 incontri con la comunità presso le biblioteche e gli Informagiovani e sono state registrate oltre 120 presenze agli sportelli territoriali, a cui si aggiungono 3 incontri laboratoriali sulla redazione del CV e della lettera di motivazione e 6 incontri inseriti all’interno del laboratorio di Capacity Building ed europrogettazione “Giovani in Europa”, grazie a cui i 14 giovani e operatori giovanili hanno avuto modo di riflettere sui bisogni del proprio territorio ed elaborare un’idea progettuale Erasmus+ , trasmessa all’Agenzia Nazionale per i Giovani entro la scadenza del 30 aprile e in attesa di valutazione. Il progetto ideato e formulato si intitola “What’s Up Youth?”, mira a promuovere la cittadinanza attiva dei giovani attraverso un uso corretto dei social media e, se approvato, consisterà in uno scambio giovanile internazionale che si svolgerà ad Abbasanta e coinvolgerà 25 giovani sardi, belgi, olandesi, ciprioti e cechi di età compresa tra i 18 ei 25 anni. Le attività proposte consistono in presentazioni, forum di discussione, energizers, dibattiti itineranti, invasioni digitali, murales, performance di danza, serate multiculturali, attività di valutazione, attività sportive, incontri con influencer ed esperti di social media e video making. Le metodologie saranno non formali, interattive e basate sul Learning by doing.

Sono, inoltre, 16 i giovani e gli operatori giovanili partiti o in procinto di partire per esperienze di mobilità transnazionale di breve e lungo periodo in Europa, a cui si aggiungono 5 amministratori dell’Unione dei Comuni del Guilcier che, nel mese di aprile, sono stati impegnati a Bruxelles con il progetto “Il Guilcier a lezione d’Europa”.

In occasione dell’incontro del 9 maggio sono previsti interventi e testimonianze dei giovani, degli operatori giovanili e degli amministratori coinvolti.

La nostra mission è tradurre e integrare l’identità locale in una visione globale

Operiamo in ambito socio-culturale con un occhio di riguardo alle opportunità per i giovani in Europa

UA-27023877-1

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi