• +39 347 0892378
  • associazioneculturalemalik@gmail.com

Tutte le news

187288042_2876755915905479_1822756748640772072_n

Esce oggi l’ intervista con Matteo Marteddu, presidente regionale del CAI Sardegna.

Associazione Malik No Comments
Continuiamo a navigare verso #ITACA!
Dopo il successo del primo webinar, abbiamo dato il via alla prima serie di interviste sul tema dei cammini e degli itinerari ambientali e culturali. Esce oggi l’ intervista con Matteo Marteddu, presidente regionale del CAI Sardegna.
Per vederla, cliccate su questo link https://www.youtube.com/watch?v=J0uDx0jULU4
Buona visione, continuate a seguirci! 🔜
185357700_2870064563241281_1309565458071871969_n

Con “Cammini di Barbagia. Idee di sviluppo per itinerari culturali e ambientali” hanno preso il via i webinar del progetto “ITACA”

Associazione Malik No Comments
Ringraziamo tutti i relatori che hanno partecipato all’ evento, regalandoci proposte e idee concrete e sostenibili, e soprattutto dimostrando nella realtà il potenziale del nostro progetto.
Durante il webinar sono stati presentati due cammini da sviluppare nel nostro territorio: 👉🏻Valeria Sanna e 👉🏻Amos Cardia hanno parlato del “Cammino di Ospitone”, mentre  Paolo Mulas ha illustrato il progetto “Le vie dei sei laghi”.
È intervenuto anche l’ emigrato Stefano Zedde, vicedirettore della camera di Commercio italiana in Polonia, che ha spiegato in che modo la Barbagia può rinnovarsi e aprirsi ai mercati esteri.
Infine, abbiamo avuto il piacere di sentir parlare di ECONOMIA DELLA BELLEZZA attraverso le riflessioni e i consigli del Dottor Federico Massimo Ceschin, segretario generale di “Cammini d’Europa”, e presidente nazionale di SIMTUR.
Ricordiamo che i nostri webinar serviranno per l’ elaborazione di strategie di sviluppo locale, in linea con le politiche di coesione europee , perciò le tematiche verranno ulteriormente approfindite con interviste ad esperti e amministratori del territorio.
È possibile rivedere la diretta nel nostro canale YouTube
Vi diamo appuntamento al prossimo webinar ricordando le parole del grande Adriano Olivetti su “le piccole patrie”:
“Concrete, visibili, tangibili, né troppo grandi né troppo piccole, territorialmente definite, capaci di dare a tutte le attività quell’ indispensabile coordinamento, quell’ efficienza, quel rispetto della personalità umana, della cultura e dell’ arte che la civiltà dell’uomo ha realizzato nei suoi luoghi migliori”.
Untitled 3

Malik tra le 8 organizzazioni italiane accreditate dall’Agenzia Nazionale per i Giovani nel settore Gioventù di Erasmus+

Associazione Malik No Comments

Tra le 8 organizzazioni italiane accreditate dall’Agenzia Nazionale per i Giovani nel settore Gioventù di Erasmus+ c’è anche Malik (la prima in Sardegna)! E noi ne siamo felicissim*! ❤ Vedi qui l’articolo

Malik Associazione (1)

In cammino verso Itaca

Associazione Malik No Comments

Il ritorno di Ulisse verso Itaca è da sempre l’ emblema del viaggio, del bisogno di conoscenza diretta e dell’ avventura umana, necessaria anche durante le avversità.
Ciò che il viaggio dell’ eroe omerico ci insegna è l’ importanza dell’ esperienza acquisita dal viaggiatore che, dopo un lungo peregrinare, fa il suo ritorno a casa ricco di tesori interiori.

Quello che stamattina abbiamo voluto sottolineare, presentando il progetto “ITACA”, è appunto il valore di questo Tesoro-Esperienza.
Ma, contrariamente ad Ulisse che perde tutti i suoi compagni durante il viaggio, nessuno in “ITACA” verrà lasciato solo.

Noi abbiamo puntato tutto sulla collaborazione e la connessione tra idee, vita e cuore dei nostri emigrati barbaricini.
Per tutta la durata del progetto, la nostra Barbagia sarà una nuova Itaca, ma d’ altronde, ogni essere umano ne possiede una sua.
Ringraziamo tutti i partner del progetto, in particolar modo i relatori con cui abbiamo conversato ed anche Salvatore Buttu di “Laboratorio Sardegna di Dentro Gavoi”, Graziano Milia della “Fondazione di Sardegna”, e Mariano Porcu del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’ Università degli Studi di Cagliari, che non hanno potuto intervenire per motivi tecnici, ma che ci hanno comunque seguiti e continueranno a supportare il progetto collaborando con noi.
Un grazie va anche a chi ha seguito la diretta come spettatore.
Continuate a seguirci nei nostri canali per restare aggiornati! https://itacaprogetto.wordpress.com/

Master-Loc-ITACA (2)

ITACA – Un progetto per la connessione, il coinvolgimento attivo e la valorizzazione degli emigrati barbaricini.

Associazione Malik No Comments

Sta per prendere il volo il progetto “ITACA”L’iniziativa verrà presentata alle ore 10:30 del 17 aprile 2021, tramite la pagina Facebook dell’Associazione Malik. Itaca può essere definito un progetto pilota, sperimentale, estendibile e replicabile; che mira a connettere e valorizzare gli emigrati barbaricini residenti nelle principali città italiane ed europee, coinvolgendoli attivamente nell’ ideazione e formulazione di una strategia di sviluppo locale intelligente.

Itaca è stato presentato, in qualità di capofila, dall’Unione dei Comuni di Barbagia (composta da Gavoi, Lodine, Ollolai, Olzai, Oniferi, Ovodda, Sarule e Tiana) alla Fondazione di Sardegna, principale ente finanziatore del progetto, mentre il ruolo dell’Associazione Malik è quello di partenariato e coordinatore. Con il progetto Itaca si  intende attenuare la vulnerabilità sociale della Barbagia, contrastando lo spopolamento e i principali fenomeni che ne sono alla base, attraverso un partenariato internazionale e complementare, costituito da associazioni culturali regionali che si occupano di sviluppo locale e politiche giovanili, circoli dei sardi in Italia e all’estero, centri di documentazione sull’emigrazione, reti informative europee e dipartimenti universitari. Altri destinatari del progetto sono: i giovani del territorio, i Comuni della Sardegna, la Regione Autonoma della Sardegna, la società civile, gli organi di stampa regionali, nazionali ed europei.

Il progetto intende raggiungere i seguenti obiettivi:

Connettere, coinvolgere e valorizzare gli emigrati barbaricini; creare occasioni di apprendimento, crescita, confronto e contaminazione reciproca; ideare una strategia di sviluppo locale “smart” (intelligente) partecipata che coinvolga sia gli emigrati che i residenti, valorizzando le loro conoscenze e competenze complementari e trasversali; creare nuove opportunità lavorative per i giovani emigrati e residenti; favorire lo sviluppo imprenditoriale della Barbagia; ripopolare i borghi in chiave innovativa, in funzione del mutato scenario dovuto agli effetti della pandemia di Covid-19. Per raggiungere tali obiettivi, sono state individuate azioni strutturate e innovative, come il censimento ed il profiling degli emigrati barbaricini, la creazione di una piattaforma strutturata come una “Social Community”, che vedrà anche l’esistenza di un Blog apposito, articolato in varie sezioni per aree tematiche, e la creazione di un canale YouTube. Inoltre, saranno organizzati Webinar, interviste e incontri tematici mirati alla condivisione di conoscenze, esperienze e buone pratiche. Il progetto prevede anche la realizzazione di incontri di progettazione partecipata, mirati alla formulazione di una strategia di sviluppo locale intelligente, formulata in linea con la Programmazione 2021-2027 della Politica di Coesione europea e, conseguentemente, finanziabile e sostenibile.Altri partners del progetto saranno: Associazione dei Sardi in Torino “Antonio Gramsci”, Università degli Studi di Cagliari Dipartimento Scienze Politiche e Sociali, Associazione Culturale Terras, Associazione Nino Carrus , Camera di Commercio e dell’Industria Italiana in Polonia, Associazione dei Sardi di Roma IL GREMIO, Associazione Culturale Sarda Incantos Copenaghen, Assotziu Tzirculu Ichnusa Madrid, Circolo Culturale Sardo Su Nuraghe Biella, Circolo Sardegna Bologna, Comune di Asuni Museo dell’’emigrazione dei sardi, Laboratorio Sardegna di Dentro Gavoi, CREI – Comitato Regionale Emigrazione e Immigrazione ACLI, Eurodesk Italy.

IMG20210404145958

GIOVANI SHARDANA NEL PAESE DEI FARAONI

Associazione Malik No Comments

Ad Alessandria d’Egitto l’Associazione Malik e l’ONG egiziana OMA hanno pianificato nel dettaglio le attività di uno scambio internazionale che, nel mese di settembre, coinvolgerà trenta giovani barbaricini ed egiziani.

Dal 1° al 6 aprile una rappresentanza dell’Associazione Malik si è recata ad Alessandria d’Egitto per pianificare nel dettaglio le attività dello scambio giovanile internazionale “Sherden Youth“, finanziato dal Programma Erasmus+, dalla Regione Sardegna (Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni culturali, Informazione, Spettacolo e Sport) e dal Comune di Gavoi.

Durante la visita di programmazione preliminare sono stati visitati i luoghi in cui, nel mese di settembre, si svolgerà lo scambio giovanile, è stato realizzato un incontro con i partecipanti egiziani e sono state pianificate nel dettaglio tutte le attività. L’Associazione Malik ha regalato, inoltre, alla celeberrima Bibliotheca Alexandrina, una delle più grandi e importanti al mondo, il testo “Shardana e Sardegna”, scritto dal Prof. Giovanni Ugas.

Il progetto Sherden Youth mira a promuovere un maggior confronto e dialogo tra giovani euro-mediterranei appartenenti a culture e religioni diverse e consiste in due scambi giovanili internazionali: il primo sarà realizzato ad Alessandria d’Egitto nel mese di settembre, mentre il secondo avrà luogo a Gavoi, nel mese di ottobre. Ad entrambe le mobilità parteciperanno trenta giovani sardi ed egiziani con età compresa tra i 18 ed i 25 anni e con minori opportunità geografiche, culturali ed economiche, due giovani con bisogni speciali ed i relativi accompagnatori e quattro group leader. Saranno realizzate attività di presentazione, valutazione, team building, dibattiti itineranti sui temi del dialogo interculturale e dei flussi migratori, interviste sui luoghi comuni, video making/editing, serate multiculturali, laboratori di disegno creativo, cucina e artigianato, tavole rotonde con i rappresentanti religiosi di Alessandria d’Egitto, energizers e visite guidate ai siti archeologici barbaricini ed egiziani.

In occasione della visita di programmazione preliminare, infine, per celebrare la Giornata mondiale per la diversità culturale per il dialogo e lo sviluppo, Malik E.T.S. and OMA, hanno lanciato il Contest fotografico “Sherden Youth Photo Contest” con l’assegnazione, in ciascun Paese, di due premi: il primo, quello deciso dalla Giuria popolare, sarà dato alla foto che avrà avuto il maggior numero di Like su Facebook e Instagram; il secondo, quello della Giuria di qualità, sarà decretato dai partecipanti sardi (in Egitto) ed Egiziani (in Sardegna) che voteranno la foto che più rappresenta il concetto di dialogo interculturale. Maggiori informazioni sul contest fotografico sono disponibili nel sito ufficiale dell’Associaizione Malik

 

La nostra mission è tradurre e integrare l’identità locale in una visione globale

Operiamo in ambito socio-culturale con un occhio di riguardo alle opportunità per i giovani in Europa