• +39 347 0892378
  • associazioneculturalemalik@gmail.com

Archivio autore:

tortoli-a4

“Visioni made in Sardegna” a Tortolì il 23 gennaio – proiezioni presso l’Istituto di Istruzione Superiore I.T.I.

Associazione Malik No Comments

Si svolgerà giovedì 23 gennaio 2020 alle 09:00 presso l’Aula Magna dell’Istituto d’Istruzione Superiore I.T.I. la tappa prevista a Tortolì nell’ambito del progetto “Visioni made in Sardegna”, promosso dalla Fondazione Sardegna Film Commission e realizzato dall’Associazione Malik.

Il progetto prevede la proiezione di 41 opere – tra film, cortometraggi e documentari – che trattano tematiche legate al nostro territorio ma capaci di parlare un linguaggio universale.

Le opere sono quelle realizzate nell’ambito del progetto “Heroes 20.20.20.” (progetto della Sardegna Film Commission dedicato a diffondere e consolidare buone pratiche ecosostenibili) e della rassegna cinematografica “Visioni sarde”, sezione del Festival “Visioni italiane” promosso dalla Cineteca di Bologna la scorsa primavera.

Nel caso di Tortolì, “Visioni made in Sardegna” si inserisce tra le iniziative previste dal progetto “Alternanza Scuola/Lavoro” della Scuola che ospita la rassegna. Tale progetto, oltre a perseguire l’obiettivo di permettere agli studenti di conoscere da vicino la realtà aziendale nei suoi molteplici aspetti, si propone di arricchire culturalmente e professionalmente il loro percorso formativo in modo da agevolare il loro ingresso nel mercato del lavoro.

L’iniziativa del 23 gennaio, permessa dal dirigente Giacomo Murgia, e voluta dalla professoressa Maria Antonietta Littera, coinvolge gli studenti della III B del Liceo Scientifico di Tortolì, fornendo agli interessati la possibilità di entrare a contatto in primis con il cinema made in Sardegna e di mettersi alla prova nell’organizzare una giornata culturale rivolta alla propria comunità.

L’appuntamento è dunque per giovedì 23 gennaio alle ore 09:00, presso l’Aula Magna dell’Istituto d’Istruzione Superiore I.T.I con la proiezioni di alcuni cortometraggi selezionati nell’ambito della rassegna cinematografica “Visioni Sarde”.

 

tempio-png-a4

“Visioni made in Sardegna” protagonista a Tempio Pausania con proiezioni e laboratori green per le scuole

Associazione Malik No Comments

41 opere tra film, audiovisivi, cortometraggi e documentari: il progetto “Visioni made in Sardegna”, arriva anche a Tempio Pausania con quattro eventi, tre dei quali si svolgeranno presso il Cinema Teatro Giordo e saranno aperti a tutta la comunità, con ingresso libero e gratuito.

“Visioni made in Sardegna”, promosso dalla Fondazione Sardegna Film Commission e realizzato dall’Associazione Malik, è un progetto che lavora con le comunità per realizzare una rete di collaborazioni sull’intero territorio sardo, portando nelle scuole, nei comuni e nei centri di aggregazione, tematiche legate alla nostra isola ma capaci di parlare un linguaggio universale.

Le opere sono state selezionate tra quelle prodotte nell’ambito di “Heroes 20.20.20”, il progetto della Fondazione Sardegna Film Commission nato dalla necessità di informare i cittadini sulle azioni di risparmio ed efficientamento energetico attive e disponibili in Sardegna.

A queste si aggiungono i titoli della rassegna “Visioni sarde”, sezione del Festival “Visioni italiane” promosso dalla Cineteca di Bologna la scorsa primavera. La rassegna, nata nel 2014 come vetrina per il cinema di qualità made in Sardegna e per la valorizzazione dei giovani talenti sardi, offre ogni anno l’occasione di raggiungere il più vasto pubblico nazionale e internazionale.

Il progetto prevede inoltre la proiezione di alcune opere di lungometraggio tra cui L’uomo che comprò la luna di Paolo Zucca, La stoffa dei sogni di Gianfranco Cabiddu, Ovunque proteggimi di Bonifacio Angius, Surbiles di Giovanni Columbu, Dimmi che destino avrò di Peter Marcias e Fiore Gemello di Laura Lucchetti.

A Tempio Pausania, per la rassegna cinematografica sono previste in totale quattro proiezioni:

Mercoledì 15 gennaio alle ore 18:30: “La stoffa dei sogni”, film del 2016 diretto da Gianfranco Cabiddu e interpretato da Sergio Rubini ed Ennio Fantastichini, che narra di un naufragio su un’isola-carcere, ricco di riferimenti letterari, in particolare a Shakespeare e De Filippo;

Mercoledì 22 gennaio alle ore 18:30: “Sa Femina acabadora”, film del 2018 diretto da Fabrizio Galatea, un documentario etnologico/sociale che attraverso le testimonianze dirette di testimoni oculari narra le gesta della “dama della buona morte”;

Mercoledì 29 gennaio alle ore 18.30: “Diario di Tonnara”, film del 2018 di Giovanni Zoppeddu, ispirato dall’omonimo libro dello scrittore Ninni Ravazza, incentrato sulla storia dei borghi e delle comunità dei pescatori del tonno siciliani.

Un secondo momento del progetto “Visioni made in Sardegna” si svolgerà presso l’Istituto Comprensivo di Tempio.

Venerdì 7 febbraio gli studenti prenderanno parte alla proiezione dei cortometraggi del progetto “Heroes 20.20.20”, che, affrontando con sguardo inedito e originale le tematiche green, diventano il mezzo per diffondere e consolidare buone pratiche ecosostenibili, dando lo spunto per innescare un dibattito tra gli studenti e portarli a riflettere sulle azioni e le scelte di ciascuno.

Tra le opere selezionate per le proiezioni: The Color of Energy di Gemma Lynch, Può essere! di Jacopo Cullin, Piccoli Grandi Eroi di Giorgia Soi, Hansel and Gretel di Matteo Incollu, Ogni cosa al suo posto di Paolo Zucca, La vita in verde di Joe Bastardi, Sei tu il nostro eroe di Michela Anedda.

Le proiezioni e il relativo dibattito saranno seguite da un “laboratorio green”, animato dalla creatività e dalle competenze delle operatrici culturali dell’associazione Malik, vere e proprie artiste del riuso che proporranno la creazione di oggetti di uso quotidiano attraverso tecniche e materiali green.

«Malik nel concepire obiettivi ed azioni progettuali, ha voluto realizzare una rete di collaborazioni sul territorio sardo per divulgare, in particolar modo tra le nuove generazioni, le tematiche legate alla sostenibilità ambientale, al riciclo, al risparmio e all’efficienza energetica – racconta Vincenzo Cugusi, Presidente dell’Associazione Malik – Con i film inneschiamo una miccia, per portare all’esplosione del dibattito tra i ragazzi e alla diffusione di buone pratiche in ambito ecosostenibile con i laboratori green».

locandine-a4-10

“Visioni made in Sardegna” a San Nicolò d’Arcidano, il 12 gennaio appuntamento presso la Sala Conferenze di Viale Repubblica

Associazione Malik No Comments

Il progetto “Visioni made in Sardegna”, promosso dalla Fondazione Sardegna Film Commission e realizzato dall’Associazione Malik, fa tappa a San Nicolò d’ Arcidano con il cinema made in Sardegna.

Il progetto prevede la proiezione di 41 opere – tra film, cortometraggi e documentari – che trattano tematiche universali, dalla Sardegna al mondo, ma hanno tutte un forte legame con il nostro territorio. Le opere sono quelle realizzate nell’ambito del progetto “Heroes 20.20.20.”, progetto della Sardegna Film Commission dedicato a diffondere e consolidare buone pratiche ecosostenibili, e della rassegna cinematografica “Visioni sarde”, sezione del Festival “Visioni italiane” promosso dalla Cineteca di Bologna la scorsa primavera.

Il sindaco Emanuele Cera ha da subito accolto con convinzione il progetto, condividendone i fini di valorizzazione del cinema prodotto in Sardegna e di scoperta di giovani talenti sardi, a cui è offerta l’occasione di raggiungere un pubblico più vasto. “Abbiamo aderito con entusiasmo all’iniziativa – sottolinea il primo cittadino – crediamo nella necessità di promuovere e valorizzare il cinema made in Sardegna e attraverso i cortometraggi far conoscere le nostre peculiarità e la nostra splendida Isola“.

Appuntamento dunque per domenica 12 gennaio alle ore 18:00, presso la sala conferenze di viale Repubblica a San Nicolò d’Arcidano, con ingresso libero e gratuito.

locandine-a4-9

“Visioni made in Sardegna” alla rassegna cinematografica “Su Nuraghe film”, sabato 11 gennaio alle 21:00 appuntamento al circolo “Su Nuraghe” a Biella

Associazione Malik No Comments

Appuntamento imperdibile a Biella con il progetto “Visioni made in Sardegna”, promosso dalla Fondazione Sardegna Film Commission e realizzato dall’Associazione Malik.

Il progetto prevede la proiezione di 41 opere totali – tra film, cortometraggi e documentari – che trattano tematiche legate al nostro territorio ma capaci di parlare un linguaggio universale. Le opere sono quelle realizzate nell’ambito del progetto “Heroes 20.20.20.”, legate a tematiche green e mirate alla diffusione di buone pratiche ecosostenibili e della rassegna cinematografica “Visioni sarde”, sezione del Festival “Visioni italiane”.

Per il quarto appuntamento del ventiseiesimo ciclo “Su Nuraghe Film” mette in cartellone alcune opere della selezione 2019 di “Visioni sarde”, il meglio del giovane cinema made in Sardegna, preselezionato dalla Cineteca di Bologna. Nata nel 2014, la rassegna è cresciuta pur mantenendo la sua vocazione di vetrina per il cinema di qualità, di scoperta e di valorizzazione dei giovani talenti sardi, ai quali offre l’occasione di raggiungere un più vasto pubblico, nazionale e internazionale.

La serata verrà presentata da Roberto Pilloni, sardo di seconda generazione, che ha accolto con entusiasmo l’invito del circolo “Su Nuraghe”.

L’ appuntamento è dunque per sabato 11 gennaio alle ore 21:00 presso il “Circolo Su Nuraghe”in via Galilei11 a Biella. Ingresso libero e gratuito.

 

caceres_spagna1

L’Associazione Culturale Malik SELEZIONA 15 partecipanti per il progetto EL FUTURO ESTÁ EN LA HISTORIA

Associazione Malik No Comments

Sede delle attività: Cáceres, Extremadura, Spagna
Date del progetto: 4-10 marzo 2020
Descrizione del progetto: Il progetto “Il futuro è nella storia” è uno scambio giovanile bilaterale Erasmus+ e mira a incrementare/valorizzare le capacità dei giovani di Cáceres (cittadina spagnola Patrimonio UNESCO) e del centro Sardegna (Dorgali e comuni del Consorzio BIM Taloro) e promuovere, attraverso il pensiero critico dei giovani, il patrimonio culturale dei territori coinvolti.
Al termine del progetto sarà rilasciato un attestato (Youthpass).
Il progetto si pone i seguenti obiettivi specifici:
 Promuovere le opportunità di lavoro per i giovani delle regioni che vantano un importante patrimonio culturale
 Fornire ai giovani di Cáceres e del Centro Sardegna strumenti di sviluppo personale e professionale
Il progetto copre le spese relative a:
 Vitto (colazione, pranzo e cena) e alloggio
 Viaggio (fino ad un massimo di 275 euro a testa)
 Trasporti locali
Requisiti:
 età compresa tra i 18 ed i 30 anni;
 forte motivazione;
 residenza o domicilio a Dorgali in uno dei Comuni del Consorzio BIM Taloro (Austis, Desulo, Fonni, Gavoi, Lodine,
Mamoiada, Ollolai, Olzai, Orgosolo, Ovodda, Teti, Tiana, Tonara)

Requisiti preferenziali
 non aver mai partecipato ad un progetto promosso dall’Associazione Culturale Malik
Modalità di candidatura:
 compilare l’e-form disponibile al seguente link

avviso-di-selezione-el-futuro-esta-en-la-historia

SCADENZA: 24 gennaio 2019
Info: sportelloinspallabim@gmail.com

locandine-a4-1

A Putifigari “Visioni made in Sardegna”, il 10 gennaio appuntamento presso l’Auditorium Comunale

Associazione Malik No Comments

 

 

 

Il progetto “Visioni made in Sardegna”, promosso dalla Fondazione Sardegna Film Commission e realizzato dall’Associazione Malik, porta a Putifigari il cinema made in Sardegna.

Il progetto prevede la proiezione di 41 opere – tra film, cortometraggi e documentari – che trattano tematiche legate al nostro territorio ma capaci di parlare un linguaggio universale.

Le opere sono quelle realizzate nell’ambito del progetto “Heroes 20.20.20.” (progetto della Sardegna Film Commission dedicato a diffondere e consolidare buone pratiche ecosostenibili) e della rassegna cinematografica “Visioni sarde”, sezione del Festival “Visioni italiane” promosso dalla Cineteca di Bologna la scorsa primavera.

Nel caso di Putifigari, per la rassegna cinematografica “Visioni sarde” sono previste tre proiezioni, che si svolgeranno presso l’Auditorium Comunale a partire dalle 18:30:

· “Dans l’attente” di Chiara Porcheddu, la quotidianità di un centro d’accoglienza;

· “Eccomi (Flamingos)” di Sergio Falchi, il rapporto che nasce spontaneo tra un vecchio burbero e una migrante che cerca rifugio nella sua casa;

· “La notte di Cesare” di Sergio Scavio, l’incontro tra un anziano solitario e un bimbo suo vicino di casa.

L’appuntamento è quindi per venerdì 10 gennaio alle 18:30 presso l’auditorium comunale di Putifigari. Sarà presente alle proiezioni la regista Chiara Porcheddu, per incontrare e dialogare con il pubblico presente.

La nostra mission è tradurre e integrare l’identità locale in una visione globale

Operiamo in ambito socio-culturale con un occhio di riguardo alle opportunità per i giovani in Europa

UA-27023877-1

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi