• +39 347 0892378
  • associazioneculturalemalik@gmail.com

Archivio autore:

ESBAR. Dicono di noi.

Associazione Malik No Comments

La Nuova Sardegna 25.12.2020

Leggi di più Volontari Europei in Sardegna

(A)social Networks. Dicono di noi.

Associazione Malik No Comments

Ortobene 10.12.2020

Leggi di più Progetto (A)social networks

Grazie a Sportello in Spalla i giovani sempre più protagonisti

Associazione Malik No Comments

Dal 1 ottobre due Progetti di Solidarietà finanziati dall’Unione Europea e dalla Regione Sardegna animano il territorio della Comunità Montana Sarcidano Barbagia di Seulo

 

S’intitolano “NoDi” e “AYO” i due progetti di Solidarietà partiti il 1 ottobre presso la Comunità Montana Sarcidano Barbagia di Seulo grazie al Programma Corpo di Solidarietà Europeo, che ha premiato le idee dei giovani del territorio dando loro la possibilità di metterle in pratica. I progetti saranno realizzati anche grazie al contributo della Regione Autonoma della Sardegna (Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport).

Saranno affrontate tematiche attuali che mirano, da un lato, a ridurre il gap tra i bambini delle scuole primarie della Comunità Montana Sarcidano Barbagia di Seulo e delle rispettive famiglie che, durante l’emergenza Covid19, hanno potuto accedere in maniera differente alla didattica a distanza e, dall’altro, a promuovere la cittadinanza attiva dei giovani attraverso il dialogo con le istituzioni e la partecipazione alla vita delle associazioni locali.

 

Entrambi i progetti hanno una durata annuale e saranno gestiti da un gruppo di giovani del territorio di età compresa tra i 18 e i 30 anni, coadiuvati e supportati per tutta la durata del progetto dalle figure dei coach.

 

Nove giovani provenienti da Orroli, Villanovatulo, Seulo, Seui, Esterzili, Nuragus, Nurallao e Mandas hanno ideato e si occuperanno di implementare il progetto “AYO”, il cui nome, oltre a richiamare il suono e il significato in lingua sarda della parola “Ajò”, compone l’acronimo Active Youth Organization. La problematica individuata dal gruppo di lavoro è, infatti, la non sufficiente partecipazione dei loro coetanei alla vita collettiva delle comunità. Tra le attività previste, una campagna informativa da svolgersi con incontri a cadenza mensile presso le Scuole Superiori del territorio in cui gli studenti dialogheranno con esperti, amministratori locali, rappresentanti delle associazioni della zona e un Summer Camp di una settimana,  in cui si svolgerà la simulazione di un consiglio intercomunale e ci saranno momenti dedicati ad attività intergenerazionali e legate all’ambiente.

Sei giovani provenienti da Genoni, Serri, Seulo e Isili, parallelamente, porteranno avanti il progetto “NoDi”, acronimo per No Distance, che rimanda ai concetti di didattica a distanza e uguaglianza. Il target di riferimento è, infatti, rappresentato dai bambini con età compresa tra i sei e i dieci anni, con le rispettive famiglie, frequentanti le Scuole Primarie dei 16 Comuni appartenenti alla Comunità Montana Sarcidano Barbagia di Seulo, che si siano trovati in difficoltà ad affrontare questa nuova metodologia didattica. Tra le attività previste, il coinvolgimento attivo degli insegnanti in pensione tramite la metodologia della “Banca del Tempo”, incontri itineranti di Gamification e Infoday rivolti agli insegnanti e agli animatori giovanili con esperti che tratteranno il tema dell’utilizzo delle nuove tecnologie per la didattica, con una speciale attenzione anche per gli strumenti fruibili da parte di alunni con bisogni speciali.

 

 

Frutto dell’iniziativa dell’Associazione Malik “Io progetto a casa”, il finanziamento di ben due progetti da parte dell’Agenzia Nazionale per i Giovani rappresenta per i giovani del territorio un traguardo importante del loro essere cittadini attivi e consapevoli, al servizio della propria comunità e dei propri concittadini.

“(A) Social Networks ”, il progetto di inclusione e attivismo sociale contro l’isolamento da Covid-19

Associazione Malik No Comments

Prende il via il progetto “(A) Social Networks”. L’iniziativa, concepita per attenuare gli effetti dell’emergenza Covid-19, si inserisce nell’ambito dell’azione “Progetti di Solidarietà” del Programma Corpo Europeo di Solidarietà. Il progetto ha preso vita grazie al laboratorio online “Io progetto a casa”, organizzato da Sportello in Spalla e promosso da Malik E.T.S., svoltosi tra aprile e maggio 2020. Le proposte realizzate durante il laboratorio sono state valutate e accettate dall’Agenzia Nazionale per i Giovani e poi finanziate. Cofinanziato dalla Regione Autonoma della Sardegna (Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport), il progetto sarà portato avanti per un anno (ottobre 2020- ottobre 2021) da un gruppo di sei giovani con età compresa tra i 18 e i 27 anni: Anna Giada Sanna, Pietro Mattu, Elisabetta Crisponi, Enrico Gungui, Marco Musina e Antonio Sedda, residenti nelle comunità di Gavoi, Lodine, Mamoiada, Orgosolo e Ovodda, supportati da un coach. All’interno di questo progetto Malik E.T.S., avrà un ruolo amministrativo, burocratico e di monitoraggio.

Il Progetto di Solidarietà riguarda direttamente le comunità in cui i giovani attivisti vivono. Perciò sono due gli obiettivi principali: favorire il ricambio generazionale e la cittadinanza attiva dei giovani all’interno delle associazioni di volontariato, sportive e culturali dei comuni di Gavoi, Lodine, Mamoiada, Orgosolo e Ovodda (Sardegna centrale); motivare i giovani a utilizzare meno e meglio i social network. Saranno coinvolti i giovani con età compresa tra i 14 e i 30 anni. Per questo, il target group sarà diviso in tre sottogruppi: 14-17 anni, 18-25 anni e 26-30 anni. Il progetto mira a ottenere gli obiettivi tramite lo svolgimento di 5 macro-attività che includono: 1) la formulazione e somministrazione di due questionari (eform); 2) la realizzazione di una video challenge da parte delle associazioni del territorio; 3) la creazione di video promozionali; 4) l’organizzazione di tre Info Day (uno per ogni fascia di età individuata) e laboratori nei 5 comuni partecipanti; 5) l’organizzazione della “Giornata del Volontariato”, costituita da 5 tappe, una in ciascun paese. L’uso dei questionari permetterà, sia ai giovani che alle organizzazioni, di esprimere le proprie idee, valutazioni e priorità. Le associazioni avranno così modo di conoscere le esigenze dei giovani e avere maggiori strumenti per includerli all’interno delle proprie strutture. Grazie alla video challenge, tutte le organizzazioni interessate potranno presentare il proprio operato, avere più visibilità e divulgare i loro principi e sensibilizzare la comunità.  Gli Info Day ed i laboratori permetteranno di informare i giovani sul funzionamento delle associazioni e motivarli all’inclusione sociale, ad un uso limitato dei social network e avere un ruolo attivo e reale all’interno della propria comunità e società. Nei laboratori i giovani si confronteranno su vari argomenti, come il lavoro, l’inclusione delle persone diversamente abili, la partecipazione ai processi decisionali, la dispersione scolastica, etc. Nella “Giornata del Volontariato” tutte le organizzazioni si riuniranno e avranno modo di presentare il proprio lavoro. I giovani, a loro volta, avranno la possibilità di formarsi e approfondire la conoscenza di queste associazioni. Questo progetto promuove la solidarietà, il rispetto dei diritti umani, la cittadinanza attiva e l’inclusione sociale. Esso è in linea con gli obiettivi del Corpo Europeo di Solidarietà, in quanto risponde ai problemi sociali di esclusione sociale dei giovani e di minori opportunità delle comunità rurali, come quella del Centro-Sardegna. I promotori continueranno a restare attivi sotto il profilo della divulgazione anche dopo la fine del progetto, non solo verso giovani e associazioni di volontariato, ma anche verso le comunità che parteciperanno attivamente, i comuni che aiuteranno lo sviluppo delle attività, le associazioni turistiche, sportive e culturali e le scuole.

 

Seguite le pagine:

Facebook (A)social Networks

Instagram progettoasocialnetworks

Candidati qui per partecipare ai progetti Sportello in Spalla

Associazione Malik No Comments

E-FORM – Registrati qui

ESBAR & WE FLY. Dicono di noi.

Associazione Malik No Comments

Servizio di Buongiorno Regione Sardegna (RAITRE) del 21/10/2020

Leggi di più Volontari Europei in Sardegna

La nostra mission è tradurre e integrare l’identità locale in una visione globale

Operiamo in ambito socio-culturale con un occhio di riguardo alle opportunità per i giovani in Europa